È guerra economica tra Usa e Turchia, crolla la lira turca

È guerra economica tra Usa e Turchia, crolla la lira turca



La nuova perdita di valore della lira turca ha generato tali tensioni da far intervenire in merito lo stesso presidente Recep Tayyip Erdogan, che ha assicurato sia il popolo sia i mercati che: «I fondamentali della nostra economia sono molto forti» e che per quanto riguarda la crisi della lira turca «Faremo il possibile per risolvere la questione», per poi porsi ancora una volta contro gli Stati Uniti dicendo: «Siamo assieme nella Nato e poi cercate di accoltellare il vostro partner strategico alle spalle. Può una cosa del genere essere accettata?».

La Banca Centrale turca è comunque dovuta intervenire, annunciando che prenderà "tutte le misure necessarie" per assicurare la stabilità finanziaria dopo la crisi della lira, dopo di che anche l’Unione europea ha dovuto dichiarare in conferenza stampa a mezzo di un suo portavoce: «Siamo consapevoli del potenziale impatto sulle banche europee dell'evoluzione della lira turca».

Intanto la procura di Istanbul avrebbe aperto un'indagine su alcuni individui sospettati di essere coinvolti in azioni che minacciano la sicurezza economica della Turchia. L'ufficio del pubblico ministero ha parlato di un "attacco economico", impegnandosi a intraprendere azioni legali contro le eventuali "false notizie" che venissero divulgate e ritenute funzionali all'obiettivo di questo attacco d’ordine economico in una guerra finanziaria che è portata avanti non con le armi, ma sempre senza esclusione di colpi, con i mezzi più feroci dell’economia mondiale.

Non più gli agenti dei servizi ma piuttosto gli analisti finanziari sono i nuovi fautori di questi attacchi al cuore degli stati. Crolli improvvisi di divise monetarie garantiscono altrettanti indebolimenti politici e fanno molti più danni di una qualsiasi guerra convenzionale seppu evitando spargimenti di sangue.

Una battaglia persa a Wall Street per un qualsiasi paese può rivelarsi dunque essere molto più tragica di uno scontro a fuoco di soldati sui suoi confini.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002