Albania, smantellato lo zoo peggiore d’Europa

Gli occhi di un animale hanno il potere di parlare un grande linguaggio, e quelli dello zoo di Fier, in Albania, parlano forte e chiaro. Basti guardare il leone malnutrito buttato in una gabbia oscena, così rassegnato e debole da non riuscire neanche a reagire alla presenza dei turisti. Ha un occhio ferito, che apre a malapena ed è evidente che non è curato. C’è anche un orso a tre zampe, una zebra, un lupo, un cane, diversi cervi tenuti in gabbie dell’orrore.


A turbare l’opinione pubblica e ad esortare le autorità albanesi ad intervenire, a causa delle condizioni vergognose in cui si trovava lo zoo, sono state alcune foto, scattate da un anonimo signore determinato a esporre il degrado del giardino zoologico. Le immagini mostrano animali di ogni genere che languiscono in gabbie di cemento desolate e sporche, circondati dai loro stessi rifiuti e senza né acqua né cibo. Leoni buttati sotto il sole senza un filo d’ombra, lupi con le ossa di fuori e le orecchie basse seduti all’angolo della loro gabbia poco più larga di un metro, zebre che fanno avanti e indietro nel loro recinto alla ricerca di qualcosa da mangiare.

I segni dell’impatto sia mentale che fisico dell’essere tenuti in un ambiente così ripugnante si vedono chiaramente nello sguardo di ciascun animale. «Le condizioni del Safari non si avvicinano neanche minimamente all’appropriatezza, in particolare per i grandi mammiferi selvatici», queste le parole di Ioana Dungler, che dirige il dipartimento di Animali selvatici di Four Paws. Un Safari che rappresenta una forte emergenza per gli animali, e se presto non si fa qualcosa, aveva dichiarato la Dungler, questi animali continueranno a morire.


Qualche giorno fa poi, ha iniziato ad intravedersi una speranza. Il ministro dell’Ambiente Blendi Klosi aveva ordinato un’ispezione immediata e il trasferimento degli animali in strutture più consone. «In risposta alle notizie pubblicate e a dozzine di messaggi sulla situazione inaccettabile in cui alcuni animali vivono nello zoo di Fier, ho ordinato con urgenza un’azione da parte dell’Ispettorato ambientale che, in collaborazione con la Polizia di Fier e l’Associazione per la protezione animali, ha deciso di spostare gli animali per proteggerli».

E finalmente la scorsa notte, come si può vedere dalla pagina Facebook di Four Paws Usa, sono riusciti a trasferire gli animali selvatici da quello che ormai era stato nominato il “peggior zoo d’Europa”. Ora, una volta che gli animali avranno ricevuto le adeguate cure e saranno abbastanza forti, si fornirà una soluzione a lungo termine. Per l’intera squadra di salvataggio è stata un’esperienza intensa ed emozionante, che li ha resi pieni di orgoglio per aver svuotato quelle gabbie dell’orrore.


Di Ilaria Proietti Mercuri

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002