Alla Galleria d’Arte Contini la mostra di Mikhail Baryshnikov "Looking for the dance"



La Galleria d’arte Contini è lieta di presentare Looking for the Dance, mostra dedicata alle affascinanti opere fotografiche dell’artista di origine russa Mikhail Baryshnikov. L’esposizione, che aprirà il 6 maggio, verrà inaugurata alla presenza dell’artista, sabato 18 maggio 2019 presso la nuova sede della Galleria Contini in Calle Larga XXII Marzo, San Marco 2414, Venezia.


Noto principalmente come ballerino e come artista teatrale, Barysnikov continua la sua esplorazione senza sosta della fotografia di danza. Colori accesi e astratte figure amorfe catturano l’energia della danza in istantanee densamente sature in cui vibra ancora il movimento e l’emozione.

Dopo il grande successo della mostra Dance This Way, inaugurata nel 2013 presso la Galleria d’Arte Contini di Venezia e, successivamente, presentata anche nella sede di Cortina d’Ampezzo, Baryshnikov ritorna nella laguna con una rassegna dei suoi ultimi lavori, presentati per la prima volta in esclusiva presso il nostro nuovo spazio espositivo nella splendida Calle Larga XXII Marzo.


Accanto alle sue serie precedenti "Dance This Way" e "Dominican Moves", la mostra "Looking for the Dance" presenta una serie di immagini di danza realizzate da Baryshnikov durante i suoi viaggi in Argentina e India. Le opere raffigurano l’essenza intima della danza, nel suo stato più puro ed astratto.

Nel creare questa serie, l’attenzione di Baryshnikov si è focalizzata sui colori, sui movimenti e sull’emozionedella danza. Le sinuose danzatrici "Odissi" dei villaggi Nrityagram nel sud dell’India trasudano armonia e spiritualità, mentre l’irresistibile ritmo sensuale del Tango si sprigiona dalle fumose sale da ballo della Milonga di Buenos Aires. Baryshnikov crea una metafora del movimento nei contorni sfocati e nelle figure concitate, che emanano energia e passione.

L’artista trae la sua ispirazione tecnico-artistica dalle immagini ipnotizzanti di Ilse Bing, dalle iconiche fotografie di balletto di Alexey Brodovitch, e dal lavoro pionieristico di Irving Penn con la ballerina Alexandra Beller in "Dancer", un libro che prova come il movimento possa essere cristallizzato in un fermo immagine.


Nella mostra verranno presentate circa 40 fotografie realizzate dall’artista tra il 2009 e il 2017 durante i suoi viaggi, che esplorano la danza dalle strade al palco, dal Forró al Baile Charme del Brasile, fino ai magici ballerini Nrityagram nel sud dell’India.

L’esposizione rimarrà aperta tutti i giorni dal 6 maggio al 24 Novembre 2019 Orario di apertura: 10.30 - 13.00 / 14.00 - 19.30

Inaugurazione sabato 18 maggio ore 18.30 alla presenza dell’artista

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002