Alto Consiglio di Stato libico: quello di Haftar è un golpe

Alto Consiglio di Stato libico: quello di Haftar è un golpe

"Le dichiarazioni di Khalifa Haftar, che rappresentano un colpo di Stato contro la via democratica, non sono nuove ma sono una prosecuzione dei suoi falliti putsch e servono a coprire le sue ripetute sconfitte": lo ha dichiarato l'Alto Consiglio di Stato libico (Hsc), una sorta di senato insediato a Tripoli, riferendosi al discorso pronunciato ieri sera dall'uomo forte della Cirenaica che ha affermato di aver ricevuto un "mandato popolare" per governare la Libia.

L'Hsc, detto anche "Consiglio Supremo dello Stato" rappresentando un contrappeso politico tripolino al Parlamento (Hor) ormai spaccato in due tronconi a Tobruk e nella capitale, ha pubblicato la dichiarazione sul proprio account Facebook. Il Consiglio fra l'altro conferma il proprio "attaccamento all'accordo politico inter-libico", "si appella" ai parlamentari "a riunirsi per la ripresa del dialogo politico". Questo 'senato' libico dichiara inoltre "la necessita' di annientare il piano di putsch militare e di confermare che l'unico mezzo di governare la Libia passa per le elezioni". L'Hsc fra l'altro si appella anche "alla comunita' internazionale con l'Onu alla sua testa " ad "assumersi le proprie responsabilita' politiche e morali e a respingere questa assurdita' che il criminale di guerra " Haftar "sta compiendo".

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002