Antonella Cortese (Aispis): "Basta femminicidi!"


Ennesima tragedia famigliare, moglie, suocera e 2 figli uccise per mani dell'ennesimo uomo "impazzito" per la fine di una relazione. Non si capisce cosa abbia fatto scattare la follia all'uomo, un uomo di 38 anni di origine tunisina, eppure non vi erano mai stati segnali d'allarme. L'uomo si è suicidato, ora la Polizia, la Magistratura sono chiamati a far luce su questa terribile vicenda.

Mi domando quante vittime dovranno ancora esserci per prendere posizioni concrete soprattutto in Parlamento, bisogna fare qualcosa non possiamo continuare a "far finta di nulla".


Lo dichiara in una nota Antonella Cortese, Criminologa e Presidente Accademia Italiana delle Scienze di Polizia Investigativa e Scientifica (Aispis).

0 commenti