App Immuni accusata di 'sessismo'; la ministra Bonetti: "sarà cambiata"


E' appena stata rilasciata, ma ha già iniziato a sollevare polemiche. L'app Immuni è finita nel mirino delle critiche per via dell'immagine scelta come simbolo, in cui viene raffigurata una donna con un bimbo in braccio e un uomo dietro a un pc. L'ex deputata del Pd Anna Paola Concia ha rivolto un appello diretto alla Ministra Bonetti per chiedere che venga sostituita: "Ministra Elena Bonetti - scrive la Concia alla titolare delle Pari Opportunità, postando il disegnino che accompagna l'App - la prego gentilmente di parlare con la Ministra Paola Pisano perché questa immagine fuori dal tempo e dalla storia deve essere cambiata. Ho scritto deve, sì - spiega l'ex parlamentare, nota per il suo impegno a tutela dei diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transessuali - perché lo dovete alle donne italiane che non meritano tutto questo". L’appello di Concia ha subito raccolto le adesioni di una parte del mondo politico e dello spettacolo, da quella della cantautrice Paola Turci, all’ex ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna. La ministra Bonetti ha subito replicato: "Cara Anna Paola Concia, ho scritto ieri alla ministra Paola Pisano e mi ha subito rassicurato sul fatto che si sta lavorando a una modifica che sara' rilasciata entro breve".

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002