Arriva Nerone con 40 gradi: l'ultimo anticiclone dell'estate, poi termometri giù



Nerone partirà dal Marocco, passerà per la Spagna e poi virerà verso l'Italia. È il tragitto dell'alta pressione africana che sta per arroventare il nostro Paese. Meteo.it avvisa che «i prossimi giorni, almeno fino a domenica 5 agosto, saranno i più roventi di questa inconsueta estate 2018». Gli esperti hanno spiegato che «il sole sarà prevalente, i temporali di calore saranno relegati soltanto ai rilievi del Nord e più occasionalmente sull'Appennino, ma quel che più conta sarà il caldo, in aumento costante giorno dopo giorno con valori termici che toccheranno punte di 38-39 gradi a Bologna, Firenze, Ferrara, 37 gradi a Roma, Taranto, Olbia, Trieste e per di più il ritorno della tanto odiata afa che oltre a farci sudare anche da fermi, ci farà percepire temperature superiori di 3-4 gradi rispetto a quelle reali».

Antonio Sanò, direttore di meteo.it avverte che «l'anticiclone africano Nerone potrebbe durare fino al 5-6 agosto, dopo di che una perturbazione nord-atlantica riporterebbe le temperature nella media del periodo, non prima di aver colpito con temporali e nubifragi molte regioni italiane. Il caldo, chiamiamolo ora col suo vero nome, suvvia, giungerà senza paura nel corso del fine settimana e non risparmierà nessuno, nessuno escluso e se inizialmente preferirà baciare soprattutto la Sardegna e poi il Lazio, successivamente entro fine mese e nei primi giorni di Agosto si espanderà sia a Nord sia più a Sud, aggravando ulteriormente i disagi che già ci attanagliano da giorni poiché ci farà soffrire pure di notte. Sanò ha precisato: «Non voglio dilungarmi troppo sui 36, 37, 38 gradi che come al solito soffocheranno città lontane dal mare come Bologna e Firenze, oppure i 34 afosi sulla Valpadana da Milano a Venezia passando per Padova e finendo ad est a Trieste, oppure scendendo più a Sud i 36 fissi a Roma, perché ormai questo tipo di caldo non fa più notizia; e nemmeno i 38 a Foggia in Puglia, i 39 o 40 gradi sulle zone interne di Sicilia e Sardegna come a Decimomannu a nord di Cagliari ci spaventano più».

Ma l'afa vera e propria arriverà proprio dai primi d'agosto, perché secondo il metereologo «raggiunto però l’apice, ad inizio di agosto, attorno al 7, l’Anticiclone Nerone così come è arrivato se ne andrà, lasciandoci però un po’ di folle malinconia per una stagione che, si sa, o subito, o poco dopo, finirà». Lasciando così spazio a un autunno anticipato.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002