Artemisia Lab: Ripartenza, guardare al futuro con serena fiducia.


Cos’è il protocollo “ripartenza”?

È un protocollo operativo finalizzato alle aziende e ai professionisti, per monitorare e prevenire la diffusione del virus prima del ritorno in azienda e durante l’attività lavorativa.

Tutte le attività sono svolte con il coinvolgimento attivo del medico competente e con il consenso informato dei soggetti coinvolti.

È stato ideato da Artemisia Lab (Rete di Centri Clinici), Dyrecta Lab (Istituto di Ricerca Privato riconosciuto dal MIUR) , Biotecho (Società di biotecnologie) e da un equipe di professionisti quali la dott.ssa Rosella Squicciarini (epidemiologa), il dott. Felice Spaccavento (medico anestesista) e dall’ing. Francesco Squicciarini (ingegnere gestionale).

Quali sono i “vantaggi” del protocollo?

- Tutela della salute dei lavoratori: attraverso lo screening sierologico e la rilevazione della temperatura corporea si individuano in modo predittivo i lavoratori da sottoporre ad ulteriori accertamenti evitando il contagio nelle attività lavorative;

- Continuità dell’attività aziendale: è uno strumento nelle mani del datore di lavoro che mette in correlazione il rischio di contagio da Covid-19 con l’organizzazione lavorativa e i relativi processi aziendali;

- Validazione clinica: in collaborazione con l’Università degli studi di Roma “Tor Vergata” è in corso un protocollo di validazione dei test sierologici (IgG e IgM SARS-CoV-2);

- Monitoraggio attivo: un software web e un’applicazione per telefoni cellulari permettono la rilevazione dei parametri fisici e biochimici, sia in modalità manuale che automatizzata (collegamento diretto con differenti dispositivi hardware indossabili e non);

- Gestione sicura dei dati: il software web e l’applicazione gestiscono le informazioni in piena linea con quanto prescritto dalle “Linee Guida del Garante per la protezione dei dati personali nel contesto della emergenza sanitaria Covid-19”.

Quali metodiche seriologiche vengono utilizzate?

Vengono utilizzate due differenti metodiche, entrambe testate e scientificamente riconosciute, per la ricerca di anticorpi IgM e IgG anti-SARS-CoV-2, che evidenziano la risposta immunitaria da parte del nostro organismo:

- IMMUNODOSAGGIO IN FLUORESCENZA AUTOMATIZZATO (Immunofluorescent Assay Fia);

- IMMUNODOSAGGIO IN CHEMILUMINESCENZA – CLIA – (Chemiluminescence Immunoassay).

In cosa consiste il “monitoraggio”?

La piattaforma tecnologica a supporto del protocollo “Ripartenza”, permette il monitoraggio continuo dei rischi di contagio da contatto prolungato durante le normali attività aziendali.

Tale piattaforma è composta da una componente software ed una componente hardware. Il software a sua volta si compone di un’applicazione per telefono mobile e per tablet e di un software web-based al quale è possibile accedervi attraverso un comune browser web.

Il software genera in automatico degli avvisi che risultano efficaci per intervenire sul paziente nella fase iniziale di infezione da Covid-19, evitando di generare un ulteriore aggravamento di patologia durante la fase infiammatoria.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002