Asse di ferro tra Conte e Macron
  • AF

Asse di ferro tra Conte e Macron

Amicizia e forte alleanza tra il Presidente francese Macron e il premier Conte, dopo che nei giorni scorsi si sono registrate frizioni tra i due Paesi sul caso della nave Aquarius.


Al centro dell'incontro all'Eliseo la questione migranti. "Ci sono stati giorni un po’ turbolenti, di particolare tensione per l’Italia, perché il primo obiettivo è stato mettere in sicurezza le persone ed evitare che fossero in difficoltà", ha sottolineato Conte nel corso della conferenza stampa con l'omologo francese, in cui si sono chiamati per nome, proprio per evidenziare l'amicizia con la Francia.


Il presidente del Consiglio ha proposto di istituire hotspot (centri di prima identificazione) nei Paesi africani di provenienza, oltre alla Libia, anche quelli sahariani come il Niger, con l'obiettivo di chiudere la rotta verso il Mediterraneo e tutelare le vite dei migranti. La proposta ha trovato la piena approvazione del presidente francese: "L’Unione europea negli ultimi anni ha mancato di solidarietà. La Francia, come l’Italia, devono gestire questa crisi migratoria e dobbiamo dare risposte insieme. Dobbiamo adottare risposte europee, non ci possono essere risposte nazionali", ricordando quanto sia necessario fare fronte comune tra gli Stati europei.


Non sono mancati i riferimenti al regolamento di Dublino, tema molto caro al premier Conte che da tempo ne chiede la revisione. "La Francia e l’Italia vanno avanti mano nella mano. Speriamo di andare avanti con i partner europei nei prossimi mesi su una riforma profonda delle regole di Dublino per una migliore responsabilità e divisione", ha affermato Macron.

"Nessuno in Europa può pensare di rimanere estraneo e lavarsi le mani verso la questione delle migrazione" ha poi precisato Conte al termine del bilaterale.


Sul tema dei migranti è intervenuto anche il presidente americano Donald Trump nel programma televisivo "FoxandFriends", in cui ha definito "fantastico il primo ministro italiano Conte", e aggiunge "sembra che essere duri sull'immigrazione ora paghi".




Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002