• AF

Attesa per il futuro del Milan: due anni fuori dalle Coppe?


Milano, sponda rossonera dei Navigli, sono ore di attesa febbrile quelle che separano la società con sede in via Aldo Rossi dalla sentenza del Tas sulla possibile esclusione dalle coppe europee a causa dei parametri del “Fair-Play finanziario” non rispettati a fine giugno.


Il futuro del Milan sarà deciso nelle prossime settimane e l’affermazione non vuole essere più altisonante di quanto non lo sia la realtà delle cose. Del famigerato “bonifico” da 32 milioni dalla Cina non ve n’è traccia, perciò si naviga a vista in casa rossonera, in attesa di nuovi soci o direttamente di nuovi proprietari che si mettano al timone di una società, che dall’addio di Silvio Berlusconi, ha vissuto di tanti proclami, pochi fatti e pochissima chiarezza sulla reale solidità dei progetti messi in piedi.


I tifosi rossoneri sperano in una chiusura rapida delle trattative tra Commisso, proprietario dei New York Cosmos e Li, che segnerebbe un passaggio di consegne - a solo un anno dalla vendita ufficiale del club - capace di risanare i conti e porre basi solide per il futuro prossimo.

L’altro scenario plausibile, più lungo nella propria esplicazione, vedrebbe Commisso trattare direttamente col fondo Elliott, che a quel punto estrometterebbe “l’insolvente Li” dai parametri decisionali, vendendo la società ad un prezzo più conveniente ai possibili nuovi proprietari, che entrerebbero però in scena a sentenza del Tas già emessa, con conseguente (possibile, ndr) esclusione dalle coppe europee per due stagioni: sarebbe la prima volta peri una squadra italiana, dall’introduzione del “Financial Fair Play” (FFP).


L’ultima possibilità, che pare però al momento la più remota, è che Li trovi e metta a bilancio 32 milioni di euro nelle prossime due settimane, colmando il buco di bilancio per rendere la società ancora più appetibile sul mercato dei grandi magnati che muovono le prime mosse per avvicinarsi ad una delle squadre più blasonate d’Italia. Non resta che stare a vedere, agenzie e comunicati del Tas alla mano, per scoprire di più sul futuro, immediato e lontano, dell’AC Milan. Alessandro Sticozzi

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002