Boxe, Giovanni De Carolis è il nuovo campione italiano dei Supermedi


Giovanni De Carolis, talento della boxe nazionale, capace di riportare in azzurro il titolo mondiale Wba, dopo molti anni, vincendo contro il tedesco Tyron Zeuge, batte l'ingegnere Roberto «The Hammer» Cocco, che avrebbe voluto dedicare la vittoria del titolo a Sergio Marchionne, scomparso pochi giorni fa, e si laurea campione italiano dei Supermedi. Il match, pulito e molto combattuto, si è chiuso al termine delle dieci riprese, con verdetto unanime da parte dei giudici, 100-90, 100-89, 99-90, e ha visto il campione romano De Carolis, tornare sul ring e ripartire da una cintura ambita e di qualità, per riprendere la strada di obiettivi ancor più grandi, alla sua portata, come il mondiale. Il match clou della riunione targata Spagnoli&Sabbatini è stato un vero spettacolo, con i due pugili che se le sono date di santa ragione e con Cocco che ha dimostrato un notevole coraggio non tirandosi mai indietro, anche quando è stato sull'orlo del Ko.

Il pugile torinese, 41 anni, lavora in FCA come “interior feasibility manager” e fa il pugilato, come professionista da oltre dodici anni, «soprattutto per passione». In caso di vittoria avrebbe dedicato il match e la cintura azzurra proprio al padre della sua azienda, come afferma lui stesso dopo l’incontro: «Volevo vincere per dedicare il titolo a Marchionne per via degli insegnamenti che ci ha dato, di seguire un ideale e non arrendersi mai. Ho dato una risposta a chi dice che sono vecchio».

Quando lo sport incontra la realtà e la vita, diventa un tributo alla società stessa.


E.R.

0 commenti