top of page

Caldo africano nel weekend, ma da lunedì arriva la grandine


"Un temporaneo rinforzo dell'alta pressione africana favorirà non solo una domenica in prevalenza soleggiata (salvo qualche temporale su Alpi e area jonica ), ma anche la prima ondata di calore dell'estate 2018, sebbene non particolarmente intensa".


Lo conferma il meteorologo Edoardo Ferrara, che spiega: "Entro lunedì avremo infatti temperature diffusamente pari o superiori ai 30°C da nord a sud, con picchi di 33-34°C sulle aree interne del centrosud e sulle isole maggiori. Sensazione di afa a tratti accentuata lungo le coste e in generale sulla pianura padana". “Si tratterà tuttavia di un “fuoco di paglia”, con l'anticiclone che verrà nuovamente smantellato nella nuova settimana dall'ennesimo vortice in arrivo da Francia e Spagna”, prosegue l'esperto.


Già entro lunedì sera avremo nuovi temporali su Alpi, Prealpi e nordovest. Tra martedì e mercoledì fenomeni sparsi tenderanno ad interessare anche il resto della Penisola, ma soprattutto il centronord. Attenzione perché, stante la presenza di aria calda e umida, saranno possibili fenomeni anche di forte intensità accompagnati da locali grandinate e raffiche di vento improvvise". "In questa fase avremo così una nuova ridimensionata termica a partire dal nordovest, poi progressivamente sul resto dello Stivale, con perdita anche di oltre 4-5°C.


L'estate insomma parte a singhiozzo, per assenza di un anticiclone stabile sul Mediterraneo", conclude Ferrara.



0 commenti
bottom of page