Con la RaiUno De Santis la Isoardi battuta anche dalla concorrenza: ritorno della Clerici in vista?

Con la RaiUno De Santis la Isoardi battuta anche dalla concorrenza: ritorno della Clerici in vista?



Partiamo dal fondo. Perché se dovessimo iniziare dalla testa di questa storia, ovvero il direttore di Rai Uno, Teresa De Santis, che in conferenza stampa a Sanremo ha avuto l’ardire, ma anche l’ardore visto lo sprezzo del pericolo, di sostenere che gli ascolti di Rai Uno

sono ottimi, inizieremmo subito a ridere. Sanremo va così così, più male che bene e la rete non gode certo di ottima saluta. Basta guardare i risultati dello strapagato Fabio Fazio per capire come stanno le cose.


Ma il fondo di questa storia riguarda un programma chiave del primo canale, perché tale è la prova del cuoco, scippato ad Antonella Clerici per consegnarlo a Elisa Isoardi, quando faceva ( fa ancora secondo le malelingue romane ma in altra forma,coppia aperta diciamo). Ebbene la direttora senza macchia e senza paura ha affermato che nel daytime crescono Uno Mattina e notevolmente La Prova del cuoco. Una crescita che vede solo lei. Al punto che qualche settimana fa è stata rilanciata con forza la notizia secondo la quale nella prossima stagione La prova del cuoco, il programma del mezzogiorno condotto da Elisa Isoardi in forte crisi dal punto di vista degli ascolti, potrebbe tornare nelle mani della Clerici. Se le cose vanno cosi bene come mai tante voci? Tanto per essere chiari il programma veleggia attorno al 14% di share mentre su Canale 5 Forum è attestato attorno al18%. Dunque la Isoardi non perde solo nel confronto con la Clerici, sempre stata al di sopra di quella media con il 17-18% e oltre, ma viene battuta pure dalla concorrenza.


Difficile parlare di tenuta. Del resto quello nascondere i fatti per mandare avanti le opinioni, magari della maggioranza di turno, è l’arte preferita dalla De Santis. “La direttrice di Rai Uno scarica sull'amministratore delegato Salini la diretta responsabilità della messa in onda nei break pubblicitari di Sanremo degli spot fake del Governo su Quota 100 e Reddito di cittadinanza£, afferma la deputata del Partito democratico Alessia Morani, della presidenza del gruppo Pd alla Camera. “Il coordinamento centrale”, prosegue la Morani, “dei palinsesti, infatti, ovvero la struttura che avrebbe deciso il posizionamento degli spot secondo quanto dichiarato da De Santis durante la conferenza stampa a Sanremo, è ricondotto ad interim sotto l'amministratore delegato. La diretta responsabilità della violazione di legge e di eventuali danni erariali va, quindi, attribuita totalmente all'Ad. Come e' possibile che la Rai, anche dopo il forte richiamo del presidente della commissione di Vigilanza Barachini, continui a non dire nulla e mandi ancora in onda quei vergognosi filmati?”. Al netto della polemica politica dei termini e della visione di parte della Morani il dato è oggettivo, volevano un festival non politico per politicizzarlo con gli spot, insomma come toccare il fondo sapendo benissimo perché”.


di Alberto Milani

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002