Continua il mito di Rod Stewart: cinquant'anni sul palco e un nuovo disco in arrivo

Continua il mito di Rod Stewart: cinquant'anni sul palco e un nuovo disco in arrivo


Cinquant’anni di palcoscenico e non sentirli. Rod Stewart alle sue nozze d’oro con la musica è in gran forma. Il settantatreenne musicista inglese, con alle spalle cento milioni di dischi venduti in tutto il mondo, un record invidiabile in tempi di digital music e visualizzazioni su Youtube, ha doppiato i cinquant’anni di carriera e si prepara a tornare con un nuovo lavoro per stupire i suoi fans. Rod, o meglio, Sir Roderick David Stewart, infatti, ha annunciato sui social l'uscita di un nuovo lavoro, per il prossimo 28 settembre, che si chiamerà “Blood Red Roses”. Il suo trentesimo album in studio su quarantuno totali nel suo palmares, che comprende anche nove raccolte e due live. Un’opera matura quello in arrivo che sarà un chicca per pochi intimi, come racconta il cantante: «Ho sempre voluto fare un disco per pochi amici e questo disco ha proprio quell'intimità». Un’evoluzione artistica invidiabile ma necessaria, specie dopo gli ultimi lavori importanti usciti in otto anni, con gli album che vanno dal 2002 al 2010, come commenta: «Lavorare ai cinque American Songbook mi ha un po' impigrito. Probabilmente perché erano tutte cover, anche se di canzoni meravigliose». A settantatré anni mantiene una forma invidiabile. Grazie anche a una passione mai sopita: «Adoro il calcio. L'ho giocato, l'ho studiato, l'ho guardato per tutta la vita. Gioco ancora un poco e ammetto, lo faccio molto seriamente». Per lo spirito la ricetta è un'altra, i figli: «Avere bambini piccoli aiuta, io ne ho otto. Mi fanno divertire tutto il giorno, mi fanno sorridere».

Dal Glam Rock, all’Hard Rock, Rod Stewart ha cavalcato i gusti del tempo senza mai cadere nell’oblio o nel declino di chi dopo cinquant’anni non ha mai smesso di essere sulla cresta dell’onda e di fare musica di qualità. Una vita arrembante, la sua, carica di successi. Vincitore di moltissimi premi artistici, nel 2007 è stato nominato Cbe, commendatore dell' “Eccellentissimo Ordine dell'Impero Britannico” a Buckingham Palace per i meriti e il contributo dato alla musica, mentre nel 2016 è stato nominato “Sir” dalla regina Elisabetta II. La sua voce graffiante lo ha reso uno degli artisti rock di maggior successo di tutti i tempi. Stewart ha conquistato per ben sei volte la prima posizione nelle classifiche degli album più venduti nel Regno Unito, ed è entrato per trentuno volte nella top ten di quelle relative ai singoli. È stato soprannominato "Rod the mod", Rod il ribelle, ndr.

Il mito di Rod Stewart continua.


E.R.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002