Coronavirus, Crisanti: «Oms? Un baraccone che va smontato e rifatto da capo»


"L'Oms dice che gli asintomatici non sono un problema per assolversi da tutti errori fatti prima. Oms e' un baraccone che va smontato e rifatto da capo". Lo ha detto Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di medicina molecolare e virologia all'Universita' di Padova, intervenendo a 24Mattino su Radio 24. "L'Oms e' finanziato da industrie private - ha proseguito Crisanti - e da pochi Stati. Dovrebbe invece fare gli interessi di tutta la comunita' mondiale. Abbiamo bisogno di una organizzazione diversa e indipendente. Trump ha fatto un errore a ritirare i finanziamenti perche' l'ha resa cosi' piu' vulnerabile a influenze esterne, invece l'Oms deve essere finanziata da Stati membri senza interferenze esterne". Riguardo la gestione dell'epidemia, secondo il virologo, la Lombardiae' arrivata impreparata a questa epidemia e ha pensato che fosse un'influenza, ma ha sbagliato l'impostazione perche' l'epidemia si combatte sul territorio, non con i ricoveri come influenza stagionale. La scelta si rivelata fallimentare perche' nessuno era preparato e non c'era cultura epidemiologica"."C'e' stata un po' di presupponenza anche da parte nostra pensando di essere piu' bravi dei cinesi", ha detto. E a proposito di cinesi afferma che "ci hanno somministrato solo la parte finale della curva, manca la parte esponenziale. La Cina ha mentito sull'inizio della pandemia, sul numero dei casi, sulla mortalita' e sugli asintomatici. Una totale mancanza di trasparenza", ha concluso. Elisa Frigieri

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002