Coronavirus: Rospi (Misto), Governo non lasci indietro scuole paritarie

Coronavirus: Rospi (Misto), Governo non lasci indietro scuole paritarie


“In questo momento di grande crisi sanitaria ed economica la scuola sta avendo ripercussioni importanti. Ogni istituto di ordine e grado sta facendo i conti con una realtà assai complicata tra didattica online e organizzazione degli esami. Se però fino ad ora ci siamo preoccupati delle scuole statali non possiamo dimenticarci di quelle paritarie. Sono infatti questi istituiti a risentire maggiormente della crisi perché le famiglie non pagano più le rette o chiedono una riduzione della medesima. Parliamo di scuole che svolgono un ruolo importante al pari di quelle statali per l’istruzione e come queste hanno in busta paga tanti dipendenti, da insegnanti ad amministrativi.

Il Governo ad oggi non ha destinato un euro per il loro sostentamento e per questo ho chiesto tramite un’interrogazione parlamentare, al Premier Conte e al Ministro Azzolina se sono a conoscenza di tali problematiche e se intendono trovare delle risorse a sostegno delle scuole paritarie per aiutarle nell’emergenza Coronavirus. Non possiamo lasciare indietro nessuno e men che mai i nostri ragazzi e la loro didattica”. Lo dichiara in una nota l’On. Gianluca Rospi, deputato del gruppo Misto.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002