Coronavirus: scarcerato il boss di Caltagirone La Rocca

Coronavirus: scarcerato il boss di Caltagirone La Rocca


E' stata concessa la detenzione domiciliare al boss ergastolano Francesco 'Ciccio' La Rocca, 82 anni, storico capomafia di Caltagirone. Il giudice di sorveglianza di Milano, competente per la detenzione di La Rocca nel supercarcere di Opera, ha accolto l'istanza del suo legale, l'avvocato Angelino Alessandro. Il legale aveva fatto istanza di concessione dei domiciliari per motivi di salute già lo scorso dicembre, ma l'udienza era stata fissata una prima volta a marzo, poi per il 2 aprile. Nel frattempo è scoppiata l'epidemia Coronavirus e l'avvocato Alessandro ha riformulata la richiesta, la cui decisione è stata presa il primo di aprile. Francesco La Rocca è tornato in Sicilia, a San Michele di Ganzaria, autorizzato dal magistrato di Sorveglianza, in auto, guidata dal figlio. E li sta scontando la condanna all'ergastolo in regime degli arresti domiciliari. Uomo d'onore giovanissimo ad appena 18 anni, La Rocca è stato da sempre punto di riferimento della famiglia di Cosa Nostra nel calatino.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002