Davigo in tv parla attraverso metafore popolari, alquanto discutibili, di Palamara. E' inaccettabile



È inaccettabile che il giudice Davigo, che dovrebbe essere terzo difronte a qualsiasi vicenda e che oltretutto ha anche giudicato il caso, si presenti in televisione a parlare attraverso metafore popolari, alquanto discutibili, di Palamara. E ciò avviene nella stessa serata in cui va in onda un servizio alla trasmissione “Le Iene” in cui Ermini viene smascherato sulle falsità dette, ossia che dopo la sua elezione al CSM non ha più avuto contatti con lo stesso Palamara. La vicenda dell’ex presidente ANM sta finalmente portando alla luce la vera faccia della magistratura in Italia. E ciò che stupisce è che sarà il solo Palamara a pagare per questo sistema consolidato a tutti i livelli.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002