Debito pubblico da record, a maggio sfiora i 2.327 miliardi
  • AF

Debito pubblico da record, a maggio sfiora i 2.327 miliardi


La Banca d’Italia certifica un nuovo record assoluto per il nostro debito pubblico. Nel mese di maggio è aumentato di 14,6 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.327,4 miliardi. Nel supplemento al Bollettino Statistico «Finanza pubblica, fabbisogno e debito» di Bankitalia si legge che l’aumento da fine 2017, quando il debito si è attestato a 2.263 miliardi, è stato di 84,3 miliardi con un incremento del 3,6%.

Nel frattempo a Bruxelles è in corso l’Ecofin e un incontro bilaterale tra il commissario Ue agli Affari economici Pierre Moscovici e il ministro dell’Economia Giovanni Tria.

Bankitalia nel Bollettino statistico ha anche diffuso i dati sulle entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato, che sono state pari a 33,6 miliardi, sostanzialmente stabili rispetto allo stesso mese del 2017. Nei primi cinque mesi del 2018 le entrate tributarie sono state pari a 155,2 miliardi, in aumento poco più di 800 milioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno quando avevano toccato i 154,3 miliardi.

Durante l'Eurogruppo di giovedì, il ministro dell'Economia aveva escluso correzioni di bilancio "troppo forti" che rischiano di frenare la crescita, già ridimensionata nelle stime d’estate della Commissione Ue. Tria ha spiegato al vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis l’intenzione di congelare l’aggiustamento dei conti per il 2019, ricevendo la replica scettica di Moscovici precisando che «L’aggiustamento è indipendente dalla crescita». L'unica cosa che resta da fare al ministro dell'Economia è quella di aprire la strada al negoziato per ottenere una maggiore flessibilità.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002