Dichiarò la Lega «razzista»: a processo per diffamazione l'ex ministro per l'Integrazione Kyenge



«La Lega è razzista». Se letta nel calderone dei social, dove finisce un po' di tutto, la frase non avrebbe destato nemmeno scalpore, ma quando è un esponente di un partito politico e nella fattispecie un ex ministro della Repubblica a parlare, le cose cambiano un tantino. E allora si scopre che se si è a guida di un Dicastero le parole un peso ce l'hanno eccome. Pronunciata dall'ex ministro per l'Integrazione del governo Letta, Cécile Kyenge, la frase in questione è costata all'esponente dem una querela da parte del partito con sede in via Bellerio a Milano.


Si è tenuta oggi la prima udienza presso il Tribunale di Piacenza per l'attuale eurodeputata di origini congolesi, che nel 2014 dichiarò appunto che la Lega era a suo dire razzista, in seguito alla diffusione di una foto, pubblicata dall'allora segretario del Carroccio in Emilia Romagna, Fabio Rainieri, che paragonava il ministro a un orango. La querela è scattata in seguito su denuncia del leader leghista Matteo Salvini, che assieme alla Lega si è costituito parte civile nel processo. Come da richiesta del legale dell'attuale Eurodeputata, sia la Kyenge che Salvini saranno ascoltati dal giudice. Poco prima di entrare in aula, l'ex ministro ha dichiarato di aver deciso di «rinunciare alla mia immunità parlamentare perché penso che i politici debbano assumersi le proprie responsabilità».


Premessa l'inqualificabilità dell'insulto, perché di insulto si tratta, non è altrettanto ammissibile il giudizio netto e lesivo espresso dalla dem, che anche e soprattutto in virtù di un'immagine distorta e artificiosa che ha dato di una intera fazione politica per l'espressione di un suo membro, non può che costituire materia di riflessione su come gli scambi verbali in politica necessitino di un registro che non può essere quello colloquiale.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002