Dichiarazione della dottoressa Antonella Cortese, esperta di terrorismo e intelligence
  • AF

Dichiarazione della dottoressa Antonella Cortese, esperta di terrorismo e intelligence


Matteo Salvini oggi in Libia ha portato con sé il problema dei flussi migratori che va assumendo sempre più a livello europeo toni incandescenti.


Ha presentato un messaggio di collaborazione, creazione di campi accoglienza a sud della Libia, e un vertice internazionale a settembre. Oggi i due paesi, Italia e Libia chiedono di non essere lasciati soli dalla comunità internazionale: è necessario che si lavori insieme per gestire i flussi migratori.


Il Presidente Ahmed Miitig rimane sorpreso e fermo sul l’impossibilità della realizzazione dei campi accoglienza. La conferenza in Libia è un atto importante per ribadire la centralità del paese nelle gestione dei flussi migratori.


La Francia propone hotspot, dalla Libia arriva lo stop sia sugli hotspot che sui campi di accoglienza definiti impraticabili perché vanno contro le leggi libiche. Sono dure anche le dichiarazioni del Premier spagnolo Sanchez che ha usato parole definitive, affermando che l'Italia porta avanti un discorso antieuropeo.


In qualità di esperta di terrorismo ed italiana, auspico che il Presidente Conte porti all’attenzione delle istituzioni europee un piano concreto e una revisione del Trattato di Dublino, (vale a dire rivedere le norme), e che si possa finalmente attuare una politica condivisa.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002