Diffamazione verso i pm a "Non è l'Arena", Corona torna in carcere?
  • AF

Diffamazione verso i pm a "Non è l'Arena", Corona torna in carcere?


Ammettiamolo, non era una semplice e solita lineare puntata dello show condotto da Massimo Giletti su La7, tanto che i dati auditel hanno confermato una trasmissione per la prima volta “leader” nella fascia oraria di competenza, con tanto di complimenti del conduttore sbandierati da Corona via Instagram.


Avevamo analizzato quanto di “buono” uscito da “Non è l’Arena” e dal prevedibile terremoto social che ne è derivato


Dopo l’analisi, partita dalla prevedibile querelle tra Corona ed il “detrattore storico” Giampiero Mughini, qualcun’altro ha deciso bene di scandagliare le parole al vetriolo lanciate dall’ex “fotografo dei vip”, trovando a quanto pare non pochi spunti per proseguire una guerra giudiziaria che promette di non terminare presto.


“Non ha capito un c***o”. Di qui l’evidenziazione, da parte del sostituto procuratore generale Antonio Lamanna, che nelle due ore d’udienza presso il Tribunale di Sorveglianza alla quale era presente Corona, ha chiesto che fosse revocato l’affidamento terapeutico e che l’ex paparazzo tornasse in carcere.


Nelle due ore di dibattimento, Corona ha provato a sottolineare come stesse rispettando i diktat imposti dall’ultima sentenza, seppure i giudici contestassero a Corona stesso proprio le parole irriguardose pronunciate nei confronti del sostituto pg Maria Pia Gualtieri.

In conclusione sono state contestate anche alcune foto postate sui social fuori dal tempo consentito, soprattutto perché ritraenti Corona in palestra quando poteva abbandonare l’abitazione solo per andare a curarsi. Immediatamente è giunta la replica dell’avvocato Sirotti, che evidenzia all’uscita del Tribunale di Sorveglianza come “il caso sia difficile ed articolato da affrontare per il Tribunale di Milano, così com’è peculiare la personalità dell’imputato in questione. Spero che tutto sia volto sempre ad una rieducazione del soggetto”. Alessandro Sticozzi

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002