Discorso a tre per le Regionali in Piemonte: Claudia Porchietto possibile candidato del centrodestra

Discorso a tre per le Regionali in Piemonte: Claudia Porchietto possibile candidato del centrodestra



Con l'accordo rinsaldato ieri tra Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia per il rilancio della coalizione in vista delle elezioni amministrative di fine 2018, è ufficialmente partito il totoregionali. In particolare desta attenzione il caso piemontese, unica roccaforte del Nord strappata dal centrosinistra alla Lega dopo l'oscura vicenda delle firme false legate all'ex Governatore Roberto Cota, che gli costò la perdita della poltrona a vantaggio del dem Sergio Chiamparino.


E se nel centrosinistra sembra avvalorarsi l'idea di una ricandidatura dell'esponente del Pd, che cercherà consensi e aperture nella società civile, sebbene bisognerà attendere l'assemblea del 28 settembre vista una parte del partito in regione che spingerebbe per nuove primarie, nel centrodestra l'unica certezza è che il polo andrà al voto sotto un unico emblema e con un unico candidato. Per ora in pole position sembra esserci l'eurodeputato Alberto Cirio, in quota Forza Italia, come sancito dal patto di Palazzo Grazioli tra il Cav e Salvini. Il candidato sembrerebbe la figura ideale per sintetizzare il programma del centrodestra e avrebbe inoltre il pieno appoggio del vicepresidente azzurro Antonio Tajani. Unico scoglio sarebbe il suo presunto coinvolgimento nell'inchiesta rimborsopoli bis, i cui risvolti restano ancora tutti da scoprire. In caso di esito negativo della vicenda giudiziaria prenderebbe quota la candidatura dell'ex assessore regionale, ora deputata, Claudia Porchietto.


La vera incognita resta per ora il Movimento 5 Stelle, che ha alle spalle l'esperienza di governo della città di Torino sotto l'amministrazione di Chiara Appendino. Come di consueto i grillini correranno da soli alle elezioni in Piemonte e il metodo per la selezione dei candidati resterà quello collaudato del voto online degli iscritti al portale Rousseau. I nomi più accreditati sinora sono quello dell'eurodeputato Tiziana Beghin oltre a quello del consigliere uscente Giorgio Bertola.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002