Dramma in Toscana, sub diciannovenne muore di arresto cardiaco durante l’immersione

Dramma in Toscana, sub diciannovenne muore di arresto cardiaco durante l’immersione


Una terribile tragedia estiva. Un arresto cardiaco è stato fatale per un diciannovenne toscano, di Follonica. Il giovane sub sarebbe morto mentre era in immersione. È accaduto all'isola d'Elba, a Capoliveri, Livorno. Secondo una prima ricostruzione delle autorità immediatamente giunte sul punto esatto dell’incidente, tra cui la Capitaneria di porto locale, il giovane era in immersione assieme al compagno della madre quando, al momento di risalire in superficie e tornare sul gommone, è sparito. L’uomo accortosi della “grave” assenza si è tuffato nuovamente e ha seguito la cima del pallone-boa che segnala la presenza di sub in acqua, sino a individuarlo in stato di incoscienza sul fondale, addirittura a dieci metri di profondità. Capita immediatamente la gravità della situazione, il compagno della madre lo ha soccorso, riportandolo sul gommone, dando prontamente l’allarme. Il ragazzo era in arresto cardiaco. Il natante, in tutta fretta, ha raggiunto la prima spiaggia disponibile, nei pressi del promontorio di Monte Calamita. A quel punto sono scattati i soccorsi urgenti. I bagnini di Capoliveri hanno iniziato la rianimazione poi proseguita dal medico, ma nonostante i tentativi non ha più ripreso conoscenza. In quegli attimi drammatici era stato richiesto anche l’intervento del “Pegaso”, elisoccorso del 118 che, purtroppo però, è stato fatto ripartire vuoto. Il medico legale non ha potuto far altro che constatare il decesso. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri e dell’accaduto è stata informata, come da prassi, la procura di Livorno.


E.R.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002