Due italiani uccisi in Colombia
  • AF

Due italiani uccisi in Colombia

Un altro imprenditore italiano ucciso all'estero. Roberto Gaiottino, 44 anni, e la moglie di origini colombiane, Patricia Zabala Dominquez, 36 anni, sono stati assassinati in Colombia, in una via della città di Risaralda.


A darne notizia è il quotidiano La Stampa sulle pagine locali. La coppia, spostata da una quindicina d'anni, viveva a Barbania, nel Torinese.

Impresario edile, discendente di una nota famiglia di imprenditori, Gaiottino aveva esteso le sue attività anche alla Colombia, dove si recava di frequente per trovare i parenti della moglie. Sul duplice omicidio indaga la polizia federale secondo cui, stando a quanto riferisce il quotidiano torinese, non sarebbe stata una rapina ma una vera e propria esecuzione.



L'assassino, che si è poi allontanato su un'auto guidata da un complice, ha sparato all'uscita di un ristorante di Risaralda, città originaria della donna. Cinque i colpi di pistola andati a segno, due alla testa, come se l'omicida volesse essere sicuro di avere ucciso l'uomo e la sua compagna. La coppia alloggiava in un albergo di lusso; la polizia ha acquisito i loro cellulari e i pc.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002