Due poliziotti aggrediti da 50 migranti vicino Foggia, il Sap: «Pene più severe e tutelare agenti»

Due poliziotti aggrediti da 50 migranti vicino Foggia, il Sap: «Pene più severe e tutelare agenti»



Due poliziotti che stavano inseguendo un ragazzo gambiano di 26 anni sono stati accerchiati e picchiati da un gruppo di migranti nella baraccopoli abusiva vicina al Cara, il centro per richiedenti asilo di Borgo Mezzanone, vicino Foggia. Secondo il Sindacato autonomo di polizia: «Gli extracomunitari erano circa 50 e sarebbero residenti nel centro migranti di Manfredonia».


È successo venerdì 5 ottobre, quando i due agenti della Polstrada, in servizio per contrastare l’immigrazione clandestina e il caporalato, presidiavano un posto di blocco e hanno intimato l’alt a un auto che procedeva ad alta velocità nei pressi di Borgo Mezzanone. Alla guida c’era Omar Jallow, un cittadino gambiano con vari precedenti penali che non solo non si è fermato, ma ha tentato di investire uno dei due agenti e ha proseguito la sua corsa verso la campagna.

La sua fuga è terminata vicino a un insediamento abusivo nei pressi di Borgo Mezzanone. Il ragazzo evidentemente sapeva che sarebbe stato soccorso da alcuni dei migranti del luogo, e in effetti i due agenti che lo hanno inseguito si sono ritrovati circondati da almeno 50 migranti che li hanno presi a calci e pugni. I due sono stati soccorsi da altre pattuglie che, come spiega il segretario nazionale del Sap Francesco Pulli: «Hanno scongiurato il peggio».

Pulli ha aggiunto: «Episodi del genere non sono nuovi. Sicuramente a spingere questa gente a delinquere indisturbata è anche la consapevolezza di restare impuniti. Per questo servono pene severe per chi non rispetta le regole e occorrono maggiori tutele per i poliziotti operativi su strada, come ad esempio i taser».


Il giovane gambiano 26enne Omar Jallow è stato arrestato, mentre i due agenti hanno riportato diverse ferite e sono stati trasportati all’ospedale di Cerignola. Come ha specificato Francesco Pulli: «I due colleghi sono stati letteralmente pestati e hanno riportato importanti ferite con prognosi che vanno dai 15 ai 30 giorni».


Di Giacomo Meingati

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002