Esplode raffineria in Germania, otto feriti e quasi duemila residenti evacuati

Esplode raffineria in Germania, otto feriti e quasi duemila residenti evacuati



Tragedia nella terra tedesca, dove una raffineria nel sud della Germania è esplosa provocando un violento incendio, nei pressi di Ingolstadt. La polizia locare ha riferito che sarebbero almeno otto i feriti, e che sono stati fatti sgomberare oltre milleottocento residenti. «Si tratta di una misura precauzionale per via del fumo nero che si è sprigionato dal rogo», ha detto un portavoce della polizia. L’esplosione è avvenuta in un settore della produzione di gas e di combustibili liquidi, perfetto per una reazione chimica andata male. Sembra che tre dei feriti abbiano subito lesioni di «gravità media o importante», stando a quanto chiarito dalla polizia in una nota. L'amministrazione locale comunica che la zona è ancora a rischio. «Potrebbero esserci nuove esplosioni», fa sapere in un comunicato. Sono più di duecento i vigili del fuoco a essere stati mobilitati per domare le fiamme, mentre i soccorsi hanno invitato la popolazione a tenere porte e finestre chiuse a causa del fumo. L'ammonimento si estende per un raggio di ben venti chilometri dal luogo dell'esplosione. La polizia ha isolato un'area di circa centotrenta ettari, ha riferito un portavoce del quartier generale della polizia dell'Alta Baviera Nord. Ciò serve a evitare che possibili curiosi si avvicinino troppo alla sede del disastro e si trovino eventualmente in pericolo. Parte della strada federale 16 vicino alla centrale a gas è interessata dal cordone di polizia e il traffico è dirottato su altri percorsi. L’azienda locale Bayernoil, proprietaria della raffineria di Vohburg, dà lavoro a 790 persone su due siti in Baviera.


di Alessio La Greca

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002