Fabrizio Cicchitto: "Ma che ha in testa Enrico Letta?"



Dopo il bel capolavoro che sta combinando sulla legge Zan - dove per introdurre surrettiziamente nel nostro sistema la problematica gender che può essere dirompente rispetto allo status delle persone e delle famiglie - adesso si appresta a far da sponda a Conte sul terreno dell’attacco alla riforma Cartabia ? Certo, su quel terreno, il PD nel suo passato ha ottimi precedenti - visto che prima della discesa in campo dei commandos del Movimento 5 stelle che sul terreno del giustizialismo non sono secondi a nessuno venendo per di più addestrati e istruiti dal Colonnello Travaglio, c’era il famoso partito della giustizia innestato in tutte le commissioni giustizia del Parlamento espresso prima dal PCI poi dal Pds e infine dal PD. Se si verificasse questa saldatura fra Conte e Letta, certo l’intesa fra i due partiti andrebbe avanti così come auspica il senatore Bettini, ma all’insegna della scelta reazionaria più cupa, cioè quella del giustizialismo. Ma entrambi e specialmente Enrico Letta, devono stare attenti a non giocare troppo col fuoco, cioè con Draghi.

0 commenti