Fabrizio Cicchitto: Serve commissione d'inchiesta per far luce su sistema e loggia Hungaria


IL POOL DI MANI PULITE AVEVA UN GIP UNICO AI SUOI ORDINI E FU COMPOSTO INDEBITAMENTE UN UNICO FASCICOLO UNA OPERAZIONE DEL TUTTO ILLEGALE.


E’ di straordinaria importanza quello che un magistrato del prestigio del Guido Salvini scrive su Il Dubbio a proposito di cosa accadeva nell’ufficio gip. Non solo furono concentrate solo su Ghitti i procedimenti giudiziari totalmente diversi l’uno dall’altro, ma unificati indebitamente sotto lo stesso numero 8655/ 92 quello del Pio Arbelgo Trivulzio, anche indipendentemente dalle loro origini territoriali. Per di più Ghitti spiego’ che si trattava non di perseguire singole persone, ma tutto in sistema. Questo e’ un altro tassello di una ricostruzione che mette in evidenza che dall’uso indebito delle manette a fine di connessione, dalla richiesta agli avvocati accompagnatori che gli imprenditori parlassero di questo o di quell’uomo politico per evitare di essere associati alle carceri, che tutta la vicenda di Mani Pulite e’ segnata da profonde illegalità aggirate, cavalcando la tigre delle folle che applaudivano Di Pietro e il resto del pool, anche grazie alle televisioni di Mediaset. Non a caso, diversamente da imprenditori e manager vicini a Craxi, come Salvatore Ligresti e Cagliari, che furono entrambi incarcerati, per tutto il 92-93 Berlusconi non fu neanche sfiorato da un avviso di garanzia. I suoi guai giudiziari cominciarono non appena dichiaro’ che voleva scendere in politica: tanto per gradire nei primi del 1994 fu arrestato suo fratello Paolo. Chi parla di uso politico della giustizia sfiora soltanto la profondità della perversione che allora avvenne. Per altro verso Palamara e Sallusti hanno descritto dall’interno le procedure del Sistema, disvelato dall’uso del trojan che pero’ interrompeva le intercettazioni quando esse riguardavano personaggi che dovevano essere a tutti i costi coperti. Così come e’ stata coperta non la loggia ma la lobby Hungaria, forse tuttora in funzione. Servirebbe una commissione parlamentare d’inchiesta ma la lobby e’ così forte anche in Parlamento che ne ha impedito e ne impedirà’ la formazione. Comunque fino a quando parleranno magistrati davvero autonomi e indipendenti e di grande valore come Salvini sara’ possibile capire cosa e’ successo davvero in Italia in quegli anni fondamentali.

0 commenti