Fabrizio Cicchitto: "Si sa da sempre che l'Italia è una delle principali centrali delle spie russe"


Se c’è una critica da fare al governo è quella di aver tardato ad espellere spie russe coperte dalla qualità di diplomatici. È infatti notorio che l’Italia e’ una delle principali centrali di spie russe. Invece sì e fatto un gran clamore sull’episodio insignificante quale l’incontro fra Mancini e Renzi. Ma chi di dovere sapeva benissimo che il caso Biot era solo la punta di un iceberg la cui base e’ molto estesa.


La protesta della Lega è molto inquietante alla luce del caso Savoini e della affiliazione fra Russia unita e Lega Salvini. Le complicazioni per le trattative non sono provocate certamente dall’espulsione di diplomatici spie, ma dalle stragi che sta facendo l’esercito russo utilizzando tagliagole come i siberiani, i ceceni, gli hezbollah e i mercenari delle Brigate Wagner.


Lo afferma in una nota Fabrizio Cicchitto (Alternativa Popolare)

0 commenti