Falsificava quadri famosi e li vendeva in rete, arrestato

Falsificava quadri famosi e li vendeva in rete, arrestato




Falsificava le tele di grandi artisti come Van Gogh e De Chirico, Warhol e Guttuso, Schifano e Balla per poi venderli su internet dicendo che non aveva i soldi per farli autenticare


Accortisi di tali manovre, subito si sono attivate le indagini da parte dei carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale di Roma, coordinate da Maria Bice Barborini del pool incaricato di contrastare i reati contro il patrimonio culturale della Procura di Roma. I carabinieri hanno cos’ puntato la loro attenzione sull’operato dubbio di un falsario romano di sessantun anni che lavora per un'azienda privata legata al cinema. Gli agenti incaricati delle investigazioni, sospettano che l’uomo sia attivo da anni e che il suo giro d’affari sia molto più ampio di quello appena scoperto. Spesso la compravendita avveniva in contanti, ed è dunque piuttosto difficoltoso stabilire quanti falsi siano stai smerciati e quando, ma si sospetta che siano parecchi.


Presto gli investigatori si accorgono che il traffico in rete è ben organizzato, con molte contrattazioni, che inducono la procura ad effettuare alcune perquisizioni che danno risultati indiscutibili, infatti vengono trovati più di settantaquattro dipinti ad olio su tela tra Roma e Tarquinia, con le firme false di Vincent Van Gogh, Giorgio De Chirico, Bernard Aubertin, Giacomo Balla, Mario Schifano, Eliano Fantuzzi, Novella Parigini, Remo Brindisi, Ottone Rosai, Carlo Carrà, Salvatore Fiume, Enotrio Pugliese, Leonardo De Magistris e persino di Romano Mussolini. Tutte le opere falsificate vengono sequestrate, come viene sequestrato anche il materiale pittorico usato per realizzarle.


Ricostruendo la compravendita in rete, sono stati rintracciati dagli inquirenti, in varie località altre tele, anche grazie alla collaborazione dei colleghi dei nuclei di Monza, Udine, Bologna e Cosenza, nelle province di Roma, Udine, Milano, Brescia, Cesena, Modena e Vibo Valentia. Questi dipinti erano stati commercializzati come autentici e falsamente attribuiti anche ad altri artisti tra i quali anche Andy Warhol, Renato Guttuso e Franz Borghese.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002