Femminicidio nel ragusano: fermato ex marito della donna uccisa

Femminicidio nel ragusano: fermato ex marito della donna uccisa

Fermato nella notte Giuseppe Ganascia, 77 anni, con accusa di omicidio doloso aggravato nei confronti della ex moglie. L’uomo, arrestato dalla squadra mobile di Ragusa, interrogato dalla polizia e dal Pm Giulia Bisello, continua a proclamarsi innocente. Eppure, secondo l’accusa, avrebbe ucciso la moglie dalla quale si era separato da circa un anno. I rapporti, da sempre poco sereni, erano peggiorati negli ultimi tempi.


Maria Zarba, la 66enne ragusana, è stata trovata morta giovedì sera nella sua abitazione, circondata da una pozza di sangue e con il cranio frantumato.


I due ex coniugi non vivevano più insieme per via della separazione, ma a volte, l’uomo si recava nell’abitazione per trascorrere qualche notte. Probabilmente la vittima, esausta dalla situazione aveva vietato al marito di entrare, da lì è scoppiato il litigio sfociato in tragedia.


Nonostante l’uomo si sia dichiarato innocente, alcune telecamere della zona lo hanno ripreso mentre entrava nella casa. Determinanti sono stati anche i vari riscontri della scientifica all’interno dell’abitazione. Il pubblico ministero dunque, ha deciso di firmare il decreto di fermo.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002