Fitch declassa l'Italia: Codacons presenta esposto

Fitch declassa l'Italia: Codacons presenta esposto


Nella notte l’agenzia di rating Fitch ha declassato i titoli italiani a BBB-, ovvero un gradino sopra il livello ‘spazzatura’. In merito a questa decisione il Codacons ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma per la possibile fattispecie di manipolazione del mercato. "Le valutazioni degli Stati in condizioni straordinarie come quella provocata dall'emergenza coronavirus possono produrre danni economici abnormi e irreversibili -spiega il Codacons- In tale contesto, infatti, l'Italia e altri paesi sono costretti ad operare in deroga al patto di stabilità, col superamento dei limiti di deficit/Pil e debito, e qualsiasi valutazione da parte delle agenzie di rating potrebbe risultare pertanto falsata e distorta, e in grado di determinare conseguenze economiche come la possibile alterazione dei mercati". Per tale motivo il Codacons presenterà oggi una formale diffida a Fitch e a tutte le agenzie di rating, in cui si chiede di "sospendere le valutazioni sul rating dell'Italia fino al termine dell'emergenza coronavirus, e un esposto alla Procura di Roma per la possibile fattispecie di Manipolazione del mercato, ai sensi dell'Art. 185 Tuf (Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n.58) che recita: 'Chiunque diffonde notizie false o pone in essere operazioni simulate o altri artifizi concretamente idonei a provocare una sensibile alterazione del prezzo di strumenti finanziari, è punito con la reclusione da uno a sei anni e con la multa da euro ventimila a euro cinque milioni'".

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002