Francia: si seppellisce nella sabbia per gioco, muore annegato dalla marea

Francia: si seppellisce nella sabbia per gioco, muore annegato dalla marea



Tutti da piccoli ci siamo messi a scavare in spiaggia, alla ricerca di chissà quali tesori per poi accontentarci semplicemente di un po' d'acqua. Ma c'è un motivo se, a fine giornata, i bagnini intimano i fanciulli di riempire le buche scavate. E, in casi estremi, le conseguenze possono essere mortali. È purtroppo questo il caso di un giovane ventunenne morto ieri sulla spiaggia francese di Barbâtre, sull'isola bretone di Noirmoutier. Verso la fine della giornata il giovane si è infilato per scherzo nella buca che aveva scavato. Tuttavia, il sopraggiungere della marea non gli ha lasciato scampo: le pareti dello scavo sono crollate e lo hanno intrappolato. A nulla è valso il tentativo di parenti, amici e altri bagnanti di salvarlo, l'acqua del mare mista alla sabbia hanno costituito per lui una prigione balneare. Quando i pompieri sono arrivati sul posto non c'era più niente da fare.


Noirmoutier è un'isola tidale, ed è normalmente raggiungibile dalla terraferma durante la bassa marea. Ma quando questa si alza, la strada rimane sommersa. La vittima conosceva bene l'area, e l'imprudenza commessa dal giovane è stata quella di seppellirsi in cima alla battigia, proprio nel punto più pericoloso quando il mare è in alta marea. E domenica la marea contava un coefficiente di 109.


di Alessio La Greca

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002