Fs si prepara alle nozze con Alitalia, da dicembre i Frecciarossa da Fiumicino

Fs si prepara alle nozze con Alitalia, da dicembre i Frecciarossa da Fiumicino



Il matrimonio tra Alitalia e Fs, fortemente voluto dal governo, è sempre più vicino. Le Fs hanno ricevuto la lettera dei commissari straordinari della compagnia area, nella quale si dice che la loro offerta è stata positivamente valutata. E proprio per favorire questa integrazione, il piano industriale di Ferrovie dello Stato slitta a fine gennaio. L’amministratore delegato, Gianfranco Battisti, ha spiegato che nel frattempo FS ha avviato un dialogo con diversi possibili parter industriali tra cui EasyJet.

La low cost britannica, ha registrato nel nostro Paese un incremento del traffico passeggeri dell'8,7% a quota 18,5 milioni e un incremento del load factor al 94,44%. Il numero uno di EasyJet in Italia, François Barchetta ha confermato "l'interesse" per Alitalia. "Siamo una compagnia di corto raggio - ha aggiunto -. Siamo aperti ad operazioni con altri". Il 31 ottobre EasyJet aveva presentato un’offerta per l’acquisizione della compagnia italiana, dicendosi interessata a una Alitalia ristrutturata. In vista delle nozze con Alitalia, Fs ha avviato subito un piano di potenziamento dei collegamenti con gli aeroporti di Fiumicino e con Malpensa. I Frecciarossa partiranno dall’aeroporto della Capitale già dal 18 dicembre mentre dall’hub milanese dal 2019.


«Abbiamo l'ambizione e soprattutto la maturità industriale per poter garantire la leadership su un progetto integrato di mobilità del Paese, ha spiegato l'a.d. Battisti, «L'ambizione di FS è di creare un sistema integrato di trasporti, mettendo in collegamento porti, aeroporti e stazioni. Abbiamo la capacità per supportare questo progetto così importante per il Paese». Battisti ha chiarito che «Dal momento in cui ci viene ufficializzato il ruolo, saremo noi a gestire la partita delle negoziazioni. Non vedo un ruolo dei commissari se non quello del prestito ponte. Saremo noi, ha concluso, a gestire i tempi e i processi di negoziazione».

Con il nuovo orario invernale (in vigore dal 9 dicembre) verranno collegati con il Frecciarossa, Venezia con Fiumicino. Altra novità in arrivo sono due nuove corse di Alta Velocità tra l’aeroporto di Roma e le città di Firenze, Pisa, La Spezia e Genova.


Il Mezzogiorno non è dimenticato. Il Frecciarossa abbrevierà il viaggio da Torino e da Milano per la costa adriatica, consentendo di raggiungere più rapidamente la Romagna e la Puglia e collegando, per la prima volta, Torino con la città di Lecce. Dieci, invece, le Frecce impegnate sulla Roma-Bari nel fine settimana, con l’introduzione di due Frecciargento no stop che uniranno i due capoluoghi in tre ore e trenta, anticipando così i futuri tempi di viaggio tra Roma e la Puglia. Ci saranno dieci nuovi treni al giorno, sei Frecciarossa e quattro Frecciargento. Le due nuove corse AV su Fiumicino Aeroporto da e per Genova, La Spezia, Pisa, Firenze si aggiungeranno alle attuali quattro corse da e per Venezia che a iniziare dal 18 dicembre saranno fatte con il Frecciarossa. L’offerta complessiva sulla lunga percorrenza si amplia con 55 nuove fermate che realizzano oltre 200 nuovi collegamenti. Sarà ampliata l’offerta regionale con 24 treni al giorno tra Bologna e la riviera romagnola (via Ravenna) e 24 corse per il nuovo servizio metropolitano tra Bologna e Imola. In Liguria, 18 collegamenti tra Savona - Genova - Sestri Levante e il ritorno del 5 Terre Express dal primo marzo. Si intensificano le corse tra Roma Termini e l’aeroporto internazionale di Roma Fiumicino con 16 nuove corse del Leonardo Express che diventano 126 al giorno.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002