• AF

G7: l’esordio di Conte “Portavoce degli interessi italiani”

L’esordio internazionale del premier Giuseppe Conte è al G7 di Charlevoix, in Canada.

Tutti i riflettori saranno accesi su di lui per l'etichetta di essere premier di un governo “populista" e aperturista verso la Russia di Vladimir Putin. 


Ieri a Roma si è svolto il primo Consiglio dei ministri presieduto da Matteo Salvini (in qualità di vicepremier più anziano) che ha dettato la linea: “Le politiche commerciali", ha detto il vicepremier, "vanno ristudiate. L'Italia è una potenza che esporta e quindi va protetto il Made in Italy e credo che le politiche di Trump siano soprattutto per arginare la prepotenza tedesca. L'Italia non deve subire né l'una né l'altra manovra".


Sulle barriere commerciali l'Italia è ufficialmente schierata con l'Ue. Eppure dall’Europa si levano i primi timori. Ieri la Merkel diceva: “Non credo che ci sarà un problema drammatico al G7 nella posizione europea (sui dazi, ndr), anche se per la prima volta c’è Conte". 


Il premier Conte avrà incontri bilaterali con Angela Merkel e Donald Trump, Emmanuel Macron, Angela May e Justin Trudeau e si dice determinato a farsi subito "portavoce degli interessi dei cittadini italiani", convinto che "la prima posizione dell'Italia sara' farsi conoscere, la seconda farsi rispettare". 


Certo sull'euro, come detto dal professore nel discorso di insediamento, ribadirà le garanzie che il governo non ha l'obiettivo di uscire dall'Euro così come confermerà “la convinta appartenenza" alla Nato e l'alleanza "privilegiata" con gli Stati Uniti. 


Lunedì il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg sarà a Roma per incontrare Conte ma certo il G7 sarà un primo test. A confermare la linea dell’apertura verso la Russia è stato anche il vicepremier Luigi Di Maio che ieri ha spiegato come l'appartenenza all'Alleanza Atlantica non elimini il dialogo con la Russia con la proposta di "revisione del sistema delle sanzioni".




Il premier Giuseppe Conte giunto in Canada, dove si svolgerà il G7

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002