Genova, il più grande sequestro di eroina degli ultimi 20 anni

Genova, il più grande sequestro di eroina degli ultimi 20 anni



A giudicare dalla quantità, si tratta del più grande sequestro di stupefacenti degli ultimi 20 anni: 270 chili di eroina nascosti in un container. La maxi operazione si è svolta nel porto di Genova ed ha portato a due arresti. Le indagini andavano avanti da tempo, coordinate dalla Dda, si sono concluse con successo grazie allo scambio di informazioni tra la Direzione centrale per i servizi antidroga e il Servizio centrale operativo.


Una volta sequestrata la droga, la Polizia italiana, in collaborazione con le autorità giudiziarie estere, hanno iniziato i controlli anche in Svizzera, Francia, Belgio e Olanda. La droga che è stata sequestrata era proveniente dall’Iran. Ma non c’è da sorprendersi che un così ingente carico di droga provenga proprio da lì. Secondo una recente inchiesta infatti, tra i maggiori consumatori di droga nel mondo, tra i primi posti vi è proprio l’Iran. I dati parlano chiaro: almeno il 3% della popolazione iraniana è sottoposta a cure per abuso di oppiacei. La facilità con cui si può ottenere la droga in Iran dipende soprattutto dalla vicinanza con l’Afghanistan, uno dei più grandi produttori di droga, che alimenta un mercato globale del valore di circa 55 miliardi di dollari l’anno.


Le rotte balcaniche sono un ottimo via vai per il traffico di eroina che collega l’Afghanistan, passando per l’Iran, fino al nostro continente. E proprio di questa droga, una volta giunta in Europa, indovinate un pò chi ne fa maggior consumo? Il Regno Unito, la Francia, la Germania, e il nostro Bel Paese. Molti dei trafficanti coinvolti sono dei trasportatori professionisti, proprio come quelli scoperti a Genova.

Insomma, quella di oggi, sembra essere stata la cattura di una goccia d’acqua in un abisso di malavita, ma che intanto è un passo avanti verso il frenare di questo agghiacciante fenomeno.


di Ilaria Proietti Mercuri

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002