Giallo nel pattinaggio: muore nel sonno l’ex azzurra Dell’Acqua

Giallo nel pattinaggio: muore nel sonno l’ex azzurra Dell’Acqua



Giada Dell’Acqua, si chiamava così la 28enne morta durante il sonno. Madre di una bambina di un anno e mezzo ed ex pattinatrice della "Pietas Julia", si era messa al letto per il sonnellino pomeridiano e non si più svegliata.


Una tragedia che è avvenuta nel pomeriggio di mercoledì, a San Giovanni in Marignano, provincia di Rimini. Giada si era da poco sposata ed era diventata mamma un anno e mezzo fa. Nonostante il suo passato da atleta, aveva infatti iniziato pattinaggio già all’età di 4 anni, e nonostante la giovane età, la ragazza è deceduta probabilmente per cause naturali, così all’arrivo del 118 non c’è stato più nulla da fare per il medico, che ha subito dichiarato il decesso. Ad annunciarlo è stata la Federazione Italiana Sport Rotellistici: «Ciao Giada, lasci un grande vuoto nel pattinaggio artistico» si legge sulla pagina Facebook.

La notizia della sua scomparsa ha causato una forte commozione in tutti i cittadini. Anche il sindaco, Daniele Morelli, è intervenuto esprimendo il suo dispiacere nei confronti della famiglia.


Giada ha sempre seguito la sua passione, dopo anni da atleta, aveva deciso di allenare la Società per cui gareggiava. Ha lasciato un grande dolore non solo nella famiglia ma anche nella federazione. Il giorno dei funerali tutte le attività saranno sospese per il lutto.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002