Giorgia Meloni annuncia l'ingresso ufficiale di FDI nel gruppo dei Conservatori e Riformisti europei



Nella splendida cornice di Villa Miani, a Roma, Giorgia Meloni ha annunciato l’ingresso ufficiale di Fratelli d’Italia nella famiglia dei Conservatori e Riformisti europei, l’Acre, che rappresenta la terza formazione per grandezza nel parlamento europeo.

La leader di Fratelli d’Italia dal palco di Villa Miani, dove erano presenti 30 delegazioni internazionali, ha dato anche il via alla campagna elettorale per le prossime europee: «Spero che dalle urne possa uscire un segnale chiaro che ponga fine a quel patto scellerato tra i socialisti e i popolari che ha tradito gli ideali europei e ci ha consegnato un'Unione che ha calpestato le identità e la dignità dei popoli per fare gli interessi dei burocrati e della finanza speculativa».


«Non siamo antieuropeisti, ha detto Giorgia Meloni, ma lo sono quelli che hanno trasformato un sogno in un comitato d'affari».

«Nel prossimo Parlamento europeo un ruolo strategico, ha aggiunto nell’intervento conclusivo del meeting dell’Acre Giorgia Meloni, verrà giocato proprio da noi e dai Conservatori per la costruzione di quell’alleanza che va dai popolari ai populisti e che crediamo debba ridisegnare questa Europa, siamo molto fieri del fatto che 30 delegazioni internazionali abbiano scelto di venire a Roma per salutare l’ingresso di FdI».


«Noi intendiamo costruire, ha detto Meloni, un rapporto privilegiato con gli amici del gruppo di Visegrad che, secondo noi, sono un modello di come si sta in Europa a testa alta. Tra chi propone l’uscita dalla Ue e chi in Europa ci sta solo per prendere ordini, c’è una sostanziale differenza. Crediamo, inoltre, sia nostro compito rafforzare l'anima mediterranea della famiglia dei Conservatori europei, partendo dalla Francia, dalla Grecia e dagli amici di Vox, ai quali facciamo i migliori auguri per le elezioni politiche».


di Mauro Porta

0 commenti