Giustizia, Laboccetta: «Petizione per commissione d’inchiesta non cada nel vuoto»

Aggiornato il: mag 30




“La petizione popolare partita da Napoli con Polo Sud ha già raggiunto un primo traguardo. Superate le 5000 adesioni, puntiamo pesantemente a quota 10.000 entro la fine di giugno, per poi chiedere un incontro al Ministro della Giustizia Cartabia ed ai Presidenti delle Assemblee Parlamentari Casellati e Fico. Rivolgiamo un forte appello agli amici Radicali ed a quanti sosterranno le battaglie referendarie sui temi della Giustizia in Italia affinché non venga trascurata la necessità di far nascere una Commissione parlamentare di inchiesta dopo il libro denuncia di Sallusti e Palamara “Il Sistema”.


Un libro che deve essere diffuso in tutta Italia. Mi auguro che le testate libere e indipendenti non facciano cadere il silenzio sui temi sollevati. Mi rivolgo con rispetto ai Direttori de Il Giornale - da quando non c’è’ più Sallusti emerge il vuoto sul tema giustizia, nel senso che quando se ne parla, se ne parla poco e senza incidere! - La Verita', Libero - e li ca va sans dire, auspichiamo che il buon Sallusti prosegua ancora più forte nella battaglia per la verità - il Tempo, il Dubbio, il Riformista, il ROMA, il Secolo D'Italia, affinché valutino l'opportunità di promuovere una campagna sull'emergenza giustizia per evitare che i giornaloni facciano calare il silenzio sulle vicende torbide che circondano e si muovono nell'ordine giudiziario”.


Amedeo Laboccetta Deputato della sedicesima e diciassettesima legislatura, Presidente di Polo Sud.



0 commenti