Governo, Giuseppe Conte e i complotti per la future primarie.


La paura del Covid sembra pian piano scemare, si sta tornando alla vita normale anche se con nuove regole comportamentali.

In questi mesi di quarantena gli unici svaghi concessi sono stati social e tv. Grazie a questi mezzi di comunicazione, abbiamo conosciuto molteplici personaggi fino ad ora ignoti alla maggior parte dei cittadini italiani. Non si riusciva ad associare un nome ad un volto proprio perché le loro uscite pubbliche erano rare e la cosa risultava difficile. Lo stesso Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, da figura rappresentativa di un governo indeciso, si è ritrovato a "capo dei capi" nella gestione della pandemia. Quando si è sotto i riflettori di tutto il mondo, si è inevitabilmente soggetti a critiche o ad elogi, qualunque cosa tu faccia. Il web in questo periodo si è scatenato, lanciando accuse supposizione e teorie complottiste riguardante il Governo messo su dal Premier.

Qualcuno si è divertito a raccogliere le molteplici teorie degli internauti ed unirle in un filo al quanto logico -per loro- quella dei complottisti.

Sono tanti i post, i blog, che spiegavano il perchè di tante gesta e scelte politiche, unendoli, ne viene fuori un unica spiegazione: La teoria delle prossime elezioni governative. Conte creerebbe un suo partito, candidandosi come Premier. Del suo organico farebbe parte anche il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, la Ministra dell'Agricoltura Teresa Bellanova e Vittorio Colao prenderebbe il posto dell'attuale Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri. Secondo i complottisti tutto ciò accadrebbe perchè, la manovra di Bonafede per le scarcerazioni di boss, tra mafia e camorra, sarebbe stata orchestrata per dirottare voti verso il futuro partito al momento giusto. Si è sempre saputo che la mafia e la camorra spostano tante preferenze. Qualcuno invece, afferma che la manovra del Ministro della Giustizia è stata orchestrata dal leader di Italia Viva Matteo Renzi, per le stesse ragioni. Sapendo che la Maggioranza, in questo delicato momento, non avrebbe abbandonato Bonafede in una ipotetica proposta di sfiducia -poi avvenuta- lui sarebbe stato l'ago della bilancia per la salvezza, quindi passerebbe alla corte di Renzi con tutto il suo bel pacchetto di voti. E la Ministra Teresa Bellanova? Le teorie più assurde suppongono che il movimento di regolarizzazione degli extracomunitari sarebbe solo l'inizio di un disegno più ampio. Dopo la regolarizzazione e prima delle prossime elezioni, verrebbe emanato un decreto legge che da la possibilità ai cittadini stranieri, residenti in Italia da almeno 1 anno, di poter votare. Se così accadesse di certo non voterebbero Salvini&Co.

Questo lockdown, ha fatto fantasticare troppo con la mente, mettendo su le più assurde teorie del complotto. In questo periodo, le notizie riguardanti il Coronavirus erano presente ovunque, diventando di fatto una costante insopportabile, "grazie" ai complottisti siamo riusciti a sorridere un pò di più mettendo da parte per un momento l'emergenza sanitaria che vuoi o non vuoi ci ha cambiati, sia nella testa che nelle abitudini.


Giacomo Piccolo

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002