Il Consiglio di Stato dà ragione al Teatro Eliseo sui contributi ricevuti

Il Consiglio di Stato dà ragione al Teatro Eliseo sui contributi ricevuti



Il Consiglio di Stato ha respinto l'istanza presentata da sei teatri romani che si erano rivolti al Tar per contestare un contributo al teatro Eliseo e ritenuto “ad personam” e quindi a danno dei teatri ricorrenti. Nell'ordinanza si sottolinea distintamente sia la 'mancanza di un evidente vulnus alla concorrenza”, sia l’assenza di una relazione tra lo stanziamento e la risorse destinate al Fondo Unico dello Spettacolo.


Per Luca Barbareschi, direttore artistico del Teatro Eliseo, questa ordinanza «rappresenta una seconda battaglia vinta, dopo quella del Tar, tutta tesa a salvare il Teatro Eliseo». «Ora, ha dichiarato Luca Barbareschi, potrò proseguire a pilotare la nave, orgoglioso e riconoscente al pubblico romano che ci sta premiando con una campagna abbonamenti che sta andando a gonfie vele».

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002