Il giallo della Meloni ministro della Difesa
  • AF

Il giallo della Meloni ministro della Difesa



Forza Italia, dunque, sarà all'opposizione del governo Lega-M5S che sta per nascere. Per il partito di Silvio Berlusconi il mancato appoggio all'alleato Matteo Salvini è stata una scelta maturata nel corso delle ore. Ma non per Giorgia Meloni. Il leader di Fratelli d'Italia, infatti, aveva dato la sua disponibilità a contribuire al lavoro del nuovo esecutivo, ma nonostante le voci di una poltrona al Ministero della Difesa per lei, alla fine è stato un nulla di fatto.

"Io ho parlato con Salvini, ci ho parlato più di una volta, e Salvini ha preso in considerazione l'idea che Fdi entrasse nel governo, su cui noi eravamo molto guardinghi. Mi pare che la questione rimanga che il M5S su questo metta un veto", ha detto Giorgia Meloni, "perché noi siamo un movimento troppo sovranista, abbiamo le idee troppo chiare e pare che questo possa essere un problema. Per me va benissimo così, però un po' mi preoccupa per il futuro del governo perché, se il buongiorno si vede dal mattino, le idee votate dalla maggioranza degli italiani rischiano di non trovare rappresentanza", ha sottolineato il leader di Fdi. Insomma, mentre Cottarelli si preparava a rimettere il mandato, nelle stanze degli alleati si consumava il giallo del Ministero della Difesa. E alla fine, Giorgia è rimasta fuori.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002