Il ruolo delle donne come negoziatrici di pace in un convegno alla Camera

Il ruolo delle donne come negoziatrici di pace in un convegno alla Camera



Le donne sono sempre più centrali nel ruolo di negoziatori di pace e nella risoluzione dei conflitti. Proprio per sottolineare questa funzione la Camera dei deputati ha organizzato per il prossimo 6 marzo, alla vigilia della Festa delle Donne dell’8 marzo, un grande convegno, al quale si potrà partecipare anche online, con esponenti illustri. L’evento dal titolo “Donne, Pace e Sicurezza: verso i 20 anni della Risoluzione 1325 del Consiglio di Sicurezza Onu” è organizzato in collaborazione con l’Ambasciata del Canada in Italia e con l’associazione Wiis Italy (Women in international security). Queste due istituzioni si sono rivolte alla Presidente della Commissione Affari esteri e comunitari, Marta Grande, prima donna a ricoprire tale carica, che ha trovato nel Presidente della Camera, Roberto Fico, un interlocutore attento e disponibile.


L’Ambasciata del Canada ha ottenuto la partecipazione, come ospite d’onore, di Lamya Haji Bashar, soppravissuta all’Isis, attivista per i diritti delle donne, vincitrice del Premio Sakharov per la libertà di pensiero 2016. Lamya Haji Bashar, sopravvissuta alla schiavitù sessuale da parte dello Stato islamico (IS), è diventata anche portavoce delle donne afflitte dall’Isis come public advocate per la comunità Yazidi in Iraq, minoranza religiosa che è stata oggetto di una campagna genocida. Testimonianze importanti saranno portate da Mirza Dinnayi, attivista per i diritti umani e fondatrice della ong Air Bridge Iraq/Luftbrücke Irak, impegnata nel salvataggio di donne e minori iracheni vittime del Daesh e dall’alta ufficiale canadese Chief Superintendent Maureen Levy, attuale Gender Advisor per la Coalizione internazionale in Iraq, e Jessica Pennetier, responsabile communication & affaires publiques di Wiis France.


Alla discussione parteciperanno anche le deputate Deborah Bergamini, Simona Suriano e Lia Quartapelle, in rappresentanza di gruppi di maggioranza e di opposizione.

L’obiettivo dell’evento, secondo le intenzioni della Camera, è di inserire l’Italia, da protagonista, nel circuito di iniziative internazionali per promuovere l’attuazione della Risoluzione n. 1325, in vista delle celebrazioni per i vent’anni dalla sua approvazione unanime da parte del Consiglio di Sicurezza dell’Onu. E questo può avvenire in modo più incisivo facendo parlare color che sono state protagoniste di risoluzioni di crisi, soffrendo in prima persona e impegnandosi direttamente per la pace nelle aree di conflitti.

Per dare maggiore diffusione agli interventi e realizzare una partecipazione attiva di un pubblico più esteso di quello che può contenere la Sala della Regina alla Camera, sono state attivate delle piattaforme interattive. Queste consentono di interagire con il panel dei relatori, tramite domande che saranno raccolte dai tecnici online. L’evento sarà trasmesso in diretta Facebook. Sarà coinvolto anche un pubblico di ragazzi di scuole superiori di Roma e provincia con l’obiettivo di sensibilizzare a queste tematiche i più giovani.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002