Il saluto al Maestro, Pirlo lascia il calcio
  • AF

Il saluto al Maestro, Pirlo lascia il calcio



Una folla di quasi 50mila persone ha assistito ieri all'ultimo atto della carriera da calciatore di Andrea Pirlo. Una storia lunga 23 anni, coronata di successi e riconoscimenti da ogni parte del mondo. Prato di San Siro che, per una notte, è tornato ad ospitare il meglio del meglio del calcio passato e non, rievocando, con un pizzico di nostalgia, quelle notti magiche in cui i grandi campioni giocavano tutti nella nostra Serie A. Hanno sfilato sul rettangolo verde campioni del calibro di Ronaldo (il "Fenomeno") e Roberto Baggio, entrambi in borghese, causa ginocchia malandate, Shevchenko e Cafu, passando per Alex Del Piero, Buffon, Maldini, Inzaghi, Vieri e tanti altri.



Uno spettacolo all'insegna della rievocazione dei bei tempi, in uno sfoggio di grandi giocate e pennellate d'autore, marchio di fabbrica di tutta la carriera di Andrea Pirlo.

"È stato fantastico. Spero che qualche giovane giocatore torni a far sognare i tifosi italiani" ha detto Roberto Baggio. "Un fenomeno" il semplice, quanto efficace, commento di Ronaldo. Fra i tanti 'numeri 10' presenti alla serata, anche il fresco di ritiro Francesco Totti che ha spiegato "Andrea non mi ha chiesto nulla riguardo al fine carriera, l'unica cosa che si sa è che prima o poi arriva la fine".

Panchine d'eccellenza per l'occasione, con Conte e Ancelotti a guidare le "White Stars" e Donadoni, Tassotti e Allegri a capo delle "Blue Stars".

Gara terminata 7 a 7, con una tripletta del solito "Pippo" Inzaghi e tante giocate di classe, quella rimasta sì immutata, nonostante l'età e qualche chilo di troppo.

Dopo anni al vertice in top club del calibro di Inter, Milan e Juventus, il futuro dell'ormai ex centrocampista potrebbe riguardare ancora il calcio. "Abbiamo chiesto ad Andrea la disponibilità, vediamo se c'è la possibilità. Penso possa essere una risorsa per la Nazionale". Le parole di Alessandro Costacurta, vice commissario della Figc, ex compagno e corteggiatore del campione del mondo 2006.

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002