Immerge un piede nella fontana dell’Altare della Patria: denunciata turista americana


Finalmente un pizzico di giustizia per la Capitale, vilipesa e oltraggiata. La turista americana che si è divertita a immergere un piede nella fontana posta alla base del monumento dell’Altare della patria è stata multata con una sanzione di quattrocentocinquanta euro e successivamente denunciata per vilipendio di tombe. Un atto necessario a riportare la giusta dose minima di credibilità per il nostro Paese e per Roma, da troppo tempo alla mercé di nuovi barbari. La sessantottenne statunitense è stata la prima a pagare per i recenti atti vandalici all’Altare della patria, simbolo nazionale che racchiude lo spirito più nobile di questa terra e conserva il sacello del Milite ignoto. Al momento, invece, non sono stati ancora rintracciati i due stranieri madrelingua inglesi che hanno fatto il bagno nudi nella stessa fontana del Vittoriano. Dopo quel gesto, ancora negli occhi di tutti gli italiani, vi è stata da parte delle istituzioni una stretta nei controlli. Nonostante la diffusione delle loro foto e l’invito da parte della polizia locale di Roma Capitale a tutte le autorità consolari a collaborare nella ricerca, dei due turisti inglesi non vi è traccia.

Casi di brutalità e di assenza di rispetto basilari che richiedono una giustizia ferrea.


E.R.

0 commenti