Incidente mortale sui Monti Lessini, ragazzo precipita durante una scalata
  • AF

Incidente mortale sui Monti Lessini, ragazzo precipita durante una scalata


Incidente mortale sui Monti Lessini, al confine tra Verona e Trento. Un ragazzo è morto dopo essere precipitato per oltre 200 metri durante una sessione di slackline, uno sport estremo che prevede il passaggio da una montagna all’altra su corde piatte, tese tra due punti e sospese nel vuoto. La vittima è Matteo Pancaldi, giovane di 28 anni residente a Bologna e chimico di professione, che ha perso l’equilibrio mentre era in compagnia di due amiche. La sicurezza del ragazzo doveva essere garantita da un sistema di moschettoni, che stavolta non hanno però funzionato a dovere. Raggiunto da un’eliambulanza e dalla squadra del soccorso alpino, per lui non c’è stato nulla da fare.

Pancaldi era stato uno dei fondatori dell’Asd Slackline Bologna, che lo scorso anno aveva organizzato nel capoluogo emiliano la suggestiva camminata sopra piazza Maggiore. Sulle cause dell’incidente, ancora in gran parte da chiarire, stanno investigando i carabinieri di Trento.


Alessandro Sticozzi

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002