Italiano vince il "Nobel per la matematica", non succedeva da quarantaquattro anni

Italiano vince il "Nobel per la matematica", non succedeva da quarantaquattro anni



È stata assegnata all'italiano Alessio Figalli la Medaglia Fields, che ha valore pari a un Premio Nobel per la Matematica. L'annuncio è stato dato in occasione dell'apertura del Congresso Internazionale dei Matematici, in corso a Rio de Janeiro. «Questo premio mi dà tantissima gioia, è qualcosa di così grande che mi risulta difficile credere di averlo ricevuto», ha commentato Figalli. Tale riconoscimento è stato istituito ottantadue anni fa, e vinto per la prima volta nel 1974 dal matematico Enrico Bombieri. Oggi, a distanza di quarantaquattro anni, è ancora un nostro connazionale a ricevere tale riconoscimento. «È un grande stimolo per il futuro, che mi motiverà a continuare a lavorare nei miei settori di ricerca per cercare di produrre studi di altissimo livello» ha commentato emozionato Figalli.


Nato a Roma nel 1984, Alessio Figalli studia al Liceo Classico Vivona, iscrivendosi nel 2002 alla Scuola Normale di Pisa, verso la quale avrà ora un grande debito di riconoscenza. Si laurea con un anno d'anticipo sotto la supervisione di Luigi Ambrosio, docente di Analisi matematica, e conseguendo il dottorato di ricerca nel 2007. Perfeziona gli studi a Lione, presso l’École normale supérieure supervisionato da Cédric Villani. L'anno seguente diventa insegnante presso l’École polytechnique di Parigi con la qualifica di "Professeur Hadamard" e nel 2009 negli Stati Uniti presso l’Università del Texas ad Austin come docente associato e, dal 2011, come docente ordinario. Nel 2013 è titolare della "cattedra Robert Lee Moore". Dal 2016 è docente in Svizzera presso il Politecnico federale di Zurigo. Ora, a trentaquattro anni, ha al suo attivo centoquaranta pubblicazioni. «La medaglia Fields», ha aggiunto Figalli, «premia la continuità di un lavoro che si è protratto nel tempo a partire dall'anno della laurea a Pisa e del dottorato di ricerca tra Pisa e Lione».


La medaglia Fields gli è stata assegnata per i suoi contributi al trasporto ottimale, alla teoria delle equazioni derivate parziali e alla probabilità, e risulta essere il coronamento di una serie di riconoscimenti già ricevuti in passato: vari premi assegnati dal Collège de France Peccot-Vimont nel 2011 e Cours Peccot nel 2012, un Premio EMS nel 2012, la Medaglia Stampacchia nel 2015, l'O'Donnel Award in Science conferito dall'Accademia di Medicina, Ingegneria e Scienza del Texas nel 2016 e il Premio Feltrinelli Giovani dell'Accademia dei Lincei nel 2017.


di Alessio La Greca


Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002