L'autore leghista Lieto arrestato per sentenze pilotate: promesso al figlio del giudice posto in Rai

L'autore leghista Lieto arrestato per sentenze pilotate: promesso al figlio del giudice posto in Rai

"Abbiamo fatto gol". Questo diceva al telefono Casimiro Lieto, autore Rai, in quota leghista, così tanto amico dell'ex fidanzata di Matteo Salvini, Elisa Isoardi, che il leader della Lega voleva affidargli la direzione di RaiUno. Poi però c'era stato il diktat dell'ad Fabrizio Salini, che voleva un interno e allora ecco servita, sembra proprio dallo stesso Lieto, la manovra che ha portato l'amica Teresa De Santis alla guida della rete ammiraglia. Abbiamo fatto gol, certo! Non in Rai, visto che il servizio pubblico ha perso pure la Champions oltre al crollo inesorabile degli ascolti. Di quel gol, Lieto ne parla in una telefonata di ringraziamento a un giudice tributario, intercettata dalla Guardia di Finanza di Salerno, nell'ambito dell'inchiesta "Ground Zero 2", che ha portato in manette sette persone, tra cui il noto produttore televisivo, originario di Avellino. A suo carico c'era un procedimento tributario di 229mila euro, conclusosi favorevolmente nel luglio 2017. E quel processo, Lieto lo aveva vinto. Così aveva telefonato al giudice Ferdinando Spanò per ringraziarlo. Tra i due avrebbe fatto da intermediario un altro giudice tributario, Antonio Mauriello. Per i magistrati il manager della Rai aveva anche offerto un posto di lavoro al figlio del giudice come guardiano notturna a Saxa Rubra. Posto che, però, poi venne rifiutato. Ma intanto le manette sono scattate: Lieto è stato arrestato oggi, con l'accusa di corruzione in atti giudiziari, dalle Fiamme Gialle salernitane, che hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del Tribunale di Salerno, Pietro Indinnimeo. Lieto, Spanò e Maurillo, scrive il giudice per le indagini preliminari, "si accordavano per la corresponsione di un’utilità, consistente nell’individuazione e messa a disposizione, a favore di Fernando Spanò.. .di un posto di lavoro a beneficio di Franco Spanò, figlio del predetto Ferdinando, al fine di pilotare l’iter procedimentale e condizionare favorevolmente l’esito di un procedimento tributario di 229.086 euro afferente... Casimiro Lieto, definito in secondo grado, con esito favorevole al contribuente nel corso dell’udienza del 27 giugno 2017". Nell’ordinanza viene riportato come Spanò racconti di aver dato seguito alle richieste di Mauriello e che quest’ultimo «in virtù...dei suoi più volte ostentati rapporti e contatti con esponenti apicali della Lega Nord...esercitava su di lui e su vari giudici un sentimento per così dire di reverenza». Spanò spiega che "all’epoca avevo sempre il problema legato alla ricerca di occupazione stabile e remunerativa per mio figlio Franco le cui precarie condizioni economiche e familiari sono state la causa principale per la quale mi sono trovato coinvolto in questa vicenda". E aggiunge: "Proprio attraverso i legami di Mauriello a livello politico contavo di trovare una sistemazione per mio figlio". Un caso tutto da chiarire, ma che sicuramente getta ombre sulle modalità di utilizzo del servizio pubblico per chi, da anni, si muove nei corridoi della tv di Stato. Michele Anzaldi, parlamentare di Italia Viva e componente della commissione di Vigilanza Rai, è subito intervenuto, interpellato l’azienda per sapere come intende procedere nei confronti del dirigente arrestato. E la risposta della Rai non si è fatta attendere: "La Rai ha avviato l'iter per la risoluzione del contratto di collaborazione di Casimiro Lieto, autore della trasmissione 'La Domenica Ventura'". Un duro colpo per le cammellate leghiste in Rai, un colpo che arriva nel pieno delle polemiche contro Teresa De Santis, ora davvero a rischio "sfratto" dopo il mega flop dello Speciale Tg1 sulla guerra in Siria, che ha ospitato un intervento del premier Giuseppe Conte, che ha registrato uno share così tragico da mandare su tutte le furie il premier. Dunque dopo le sentenze pilotate che hanno portato all'arresto di Lieto, ora è il momento di pilotare l'aereo della De Santis verso l'uscita dalla Rai. di Michelle Ranieri

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002