L’intelligenza artificiale entra a Wall Street

L’intelligenza artificiale entra a Wall Street



L’intelligenza artificiale sta entrando anche nella finanza e potrebbe portare maggiori guadagni. Il campo di prova è quello degli hedge funds. Questo prodotto finanziario, è generalmente considerato ad alto rischio ma con possibilità di ritorni molto fruttuosi. Attualmente ci sono più di diecimila hedge funds che gestiscono asset per 3 trilioni di dollari. Sono sempre più numerose le società a Wall Street che ritengono che nel futuro della finanza ci sia l’intelligenza artificiale. Una di queste è Aidyia, creata a Hong Kong nel 2011, da un informatico ed ex operatore del mercato finanziario che utilizza sistemi sofisticati di intelligenza artificiale per identificare i modelli e anticipare il trend dei prezzi. Il capo analista e cofondatore della compagnia, Ben Goertzel, ama dire che “se tutti noi dovessimo morire, la società continuerebbe a fare trading”.


Ben Goertzel

Anche altre società usano gli stessi meccanismi artificiali per fare trading, come la San Francisco startup Sentient Technologies, la Rainassance Technologies e la Bridgewater.

Secondo una ricerca effettuata da Preqin ci sono circa 1400 hedge funds che usano modelli elaborati al computer per realizzare guadagni maggiori. Ma mentre gli hedge funds utilizzato l’intelligenza artificiale per aiutare l’analista negli investimenti, la grande innovazione è di affidare a un computer la totale autonomia di fare trading senza l’intermediazione umana.

Queste macchine sono in grado di analizzare una enorme quantità di dati a velocità elevata che per un uomo sarebbe impossibile. Dall’esame di tutte queste informazioni quali i report delle società finanziarie, l’andamento dei mercati e i documenti riportati dai media, imparano a migliorare le loro performances di investimento. Una volta che questi dati sono analizzati da decine di macchine, queste emettono una sorta di giudizio e indicano ciò che è meglio fare per un investimento più profittevole. Le informazioni sono sotto forma di testi ma anche di video, audio e immagini. Tutto ciò che può essere utile a migliorare la qualità del trading, viene vagliato con attenzione. Al momento Aidyia che è all’avanguardia nel settore, usa entrambi i modelli, cioè quelli che fanno un’analisi approfondita e quelli che rimandano sempre all’analista. Ma per quanto ancora dietro un’operazione finanziaria ci sarà l’uomo?


di Laura Della Pasqua

Iscrizione n° 144/2017       del 28/09/2017 del Registro della Stampa;        Tribunale di Roma

Direttore Responsabile:      Monica Macchioni

Editore: Ultra! S.r.l.-Via E. Gianturco 5-Roma

                         P.I.: 13394291002